fratelli-frattini-constellation-vita

Ristrutturazioni bagni e dettagli da valutare

Le ristrutturazioni dei bagni si concretizzano in un insieme di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Ci sono molti dettagli da considerare prima di cominciare e di contattare un professionista. Bisogna innanzitutto avere ben chiaro in mente quali sono le migliorie che si desidera effettuare, ma anche conoscere i numerosi fattori e le variabili che circondano questo tipo di lavori. Pertanto, iniziamo dalle basi.

Chi se ne occupa?

Quando si tratta di ristrutturazioni bagni, è necessario affidarsi a dei professionisti. Per quale motivo? È molto semplice. Anche se chi vuole eseguire i lavori sa come effettuarli autonomamente, il supporto di una valida impresa del settore potrà assicurare:

  • il corretto svolgimento delle varie operazioni;
  • la scelta di materiali di elevata qualità;
  • garanzie da non sottovalutare;
  • una notevole assistenza post-vendita;
  • una consulenza personalizzata e un progetto dettagliato;
  • il sostegno per quanto riguarda le richieste necessarie all’ottenimento di interessanti detrazioni fiscali.

In cosa consistono le ristrutturazioni dei bagni?

I lavori di ristrutturazione del bagno possono essere totali o parziali e comprendere la rimozione e la sostituzione di:

  • rivestimenti;
  • pavimentazioni;
  • sanitari;
  • vecchie tubazioni;
  • arredi.

Potranno ovviamente includere anche l’imbiancatura delle pareti e del soffitto, e il ripristino dell’impianto idrico in loco. In ogni caso, il professionista può presentare al cliente una lista di interventi necessari, e il cliente può richiedere all’impresa alcune operazioni di manutenzione straordinaria, nonché un completo restyling della stanza.

In base all’entità del lavoro, alla qualità dei materiali scelti e alle dimensioni dell’ambiente, i costi possono variare partendo generalmente da un minimo di 2.500 euro.

Agevolazioni fiscali per la ristrutturazione del bagno

Il bonus ristrutturazioni in vigore grazie alla Legge di Bilancio è stato prorogato anche al 2019. Pertanto, decidere di ristrutturare il bagno può comportare la possibilità di usufruire di una detrazione pari al 50% (su una spesa massima di 96.000 euro), che potrà essere restituita in 10 anni, previa presentazione della documentazione richiesta.

Nel bonus per il 2019 rientrano le ristrutturazioni dei bagni di immobili ad uso abitativo. Possono ottenere le agevolazioni coloro che hanno deciso di eseguire:

  • operazioni di manutenzione straordinaria;
  • interventi dediti a facilitare l’uso del bagno alle persone portatrici di handicap;
  • operazioni di manutenzione ordinaria, ma solo se eseguite in contemporanea alla manutenzione straordinaria.

Per richiedere la detrazione sarà doveroso presentare la documentazione necessaria accompagnata dalle ricevute dei bonifici bancari eseguiti facendo riferimento alla normativa vigente. In banca potranno dirvi esattamente come comportarvi.

D’altra parte, i professionisti incaricati dell’esecuzione dei lavori potranno proporvi le soluzioni migliori, sia per quanto concerne il bonus ristrutturazioni che per riuscire a realizzare il bagno dei vostri sogni.

I servizi di Mostra del Bagno

Oltre a proporvi un’ampia gamma di arredi caratterizzati da stili unici e da finiture altamente qualitative, noi di Mostra del Bagno ci occupiamo del rifacimento dei vostri ambienti. Proponiamo ristrutturazioni bagni a regola d’arte, usando i migliori materiali e le tecniche più all’avanguardia, arredi eccellenti e componenti decisamente funzionali.

I nostri bagni durano nel tempo e colpiscono al primo sguardo. Pertanto, se state cercando un’impresa che si occupi di ristrutturazioni bagni e che proponga un valido rapporto qualità-prezzo, non esitate a contattarci.

Piaciuto l'articolo? 🤗 Condividilo 👉

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email